TORNA A SOS PAPA' NEGATI


PERSEGUITATO DA MOGLIE E TRIBUNALI, ANGELO RISCHIA LA VITA. - (cronologia)

Torino, Aprile 2010

Angelo Ŕ in sciopero della fame, pochissimo tempo coi figli, gli restano 150 euro/mese. Ha giÓ perso 13Kg ed Ŕ deciso ad applicare il "Cealachan" (lasciarsi morire di fame, come fece tempo fa un papÓ separato di Hannover). La sua casa era divisibile in 2 unitÓ, ma il giudice l'ha data tutta alla ex.moglie. Questa, porzione della lettera giuntaci in redazione:

Oggetto: Sciopero della Fame contro questo vergognoso modo di fare giustizia nei confronti dei papÓ separati. ADESSO BASTA!!
Il mio sciopero Ŕ diventato integrale: solo acqua. Con la sua vergognosa e assurda sentenza del 5 febbraio il giudice Algostino mi ha letteralmente condannato a morte. Secondo lui, in tale situazione, non solo mia moglie (dentista, circa 10.000 euro al mese) non deve darmi nessun contributo, ma addirittura io dovrei dare alla dentista 250 euro al mese. Io dovrei vivere con 150 euro al mese!! Con quella ingente somma dovrei pagarmi l'affitto di una nuova abitazione mangiare e dar da mangiare alle mie figlie quando vengono da me, mettere la benzina nell'auto, pagare le bollette. Oltre a ci˛ davvero complimenti per aver ancora una volta premiato l'ingiustizia, l'arroganza e la violenza: Ŕ stata mia moglie (polacca) a fuggire da casa il 26 luglio SENZA NESSUN PREAVVISO, senza alcuna lettera dell'avvocato, RAPENDO LE MIE FIGLIE che non ho potuto nÚ vedere nÚ sapere dove fossero per 10 giorni. Ebbene tale atteggiamento Ŕ stato premiato da Algostino che ha assegnato la casa alla madre e sbattuto fuori di casa il padre assolutamente innocente di tutto questo disastro. Inoltre, con tanti saluti alla Legge sull'Affido Condiviso, il giudice ha deciso che io possa vedere le mie figlie soltanto a weekend alternati e un pomeriggio e mezzo per settimana!! Il 18 febbraio il mio avvocato ha presentato ricorso contro quella sentenza chiedendo anche, vista la gravitÓ della situazione, la sospensiva dell'esecutorietÓ di tale provvedimento. Tale sospensiva verrÓ valutata il giorno 11 giugno. Difficilmente l'11 giugno sar˛ ancora vivo. Saluti. Grasso Angelo grasso-angelo@libero.it / 380-3241773



CRONOLOGIA DI EVENTI ED ARTICOLI PIU' RILEVANTI:

- articolo rai/lastampa Aprile 2010

- TG Rete7 25 Aprile 2010

- sitin Tribunale 19 Maggio 2010 - articolo stampa

- sitin Tribunale 19 Maggio 2010 - pdf volantino

- Cronacaqui Torino 21/05/2010

- TG LA7 24/05/2010 ore 12:30

- articolo CRONACA VERA 01/06/2010

- sitin Tribunale di Torino 8-12 Giugno 2010 "100 ore davanti al Tribunale" - pdf volantino

Torino, 100 ORE davanti al tribunale - Il padre separato Angelo Grasso ha deciso di intraprendere questa nuova determinata forma di protesta. Iniziato ieri un sit-in davanti al tribunale di Torino che durera per 100 ORE fino a Sabato prossimo 12 GIUGNO quando nella mattinata dalle 9:00 alle 12:00 si affiancheranno a lui altre decine di papÓ, figli, cittadini e cittadine. SarÓ cosý una vera e propria manifestazione. Angelo Ŕ DETERMINATO AD ABBATTERE LE INGIUSTIZIE che sono capitate nella sua famiglia e che capitano oramai per decine di migliaia di famiglie (papÓ e figli) che ogni anno si trovano separati. Figli sottratti dei loro padri, padri traditi e sottratti di casa, soldi e tutto ci˛ che tiene un uomo onesto sulla retta via. Donne e Tribunali non si rendono conto di ci˛ che stanno facendo, ma arriverÓ un tempo in cui tutto questo verrÓ giudicato. Invito chi pu˛ (anche media e cittadini) ad essere a fianco a lui la mattina di Sabato 12 Giugno.

Esiti Manifestazione

- articolo da LA STAMPA - e comunicato ANSA - tg informasette (tasto destro per scaricarlo, formato mpeg/8mb)

- TELEGIORNALE PRIMA ANTENNA TV 22 Giugno 2010 - inizio sciopero della SETE

- Intervista Radio Radicale del 23 Giugno 2010

- L'ultimo appello di Angelo, tolto senza motivo di figlie, casa e tutti gli averi, solo perchŔ maschio. Speriamo non debba diventare un testamento.


NATALE 2010 / SI CONTINUA A RESISTERE

"L'altra sera, alla cena di Natale della nostra scuola, un papÓ di una bambina indossava una maglia con la scritta
STOP ALLA DISCRIMINAZIONE PER I PAPA' SEPARATI. ChissÓ in che terribile situazione si deve trovare per arrivare a tanto!"

- Intanto, per protesta (e impossibilitÓ) contro moglie e giudici, stanotte continuerÓ a dormire in auto.




ESTATE 2011 / CONTINUA PRESIDIO DEL TRIBUNALE - RIVOGLIO LA MIA VITA!

Nuovo sciopero della fame. Da 70 a 59kg.
Sotto, l'ultimo comunicato di Angelo Grasso alle Istituzioni.

- COMUNICATO ALLE AUTORITA'



- GENNAIO 2012, ANGELO GRASSO DENUNCIA IL GIUDICE AUDISIO


TORNA A SOS PAPA' NEGATI